multisiteCome molti di voi sapranno dalla versione 3.0 di WordPress è possibile attivare la modalità Multisite (o Network) del blog, che consente di eseguire tutti i siti che si desidera da una singola installazione di WordPress, funzione precedentemente possibile solo installando WordPress Mu, una piattaforma appositamente creata per tale scopo. Creare un Network di siti può diventare un problema in fase di manutenzione, andare infatti ad aggiornare individualmente e regolarmente ogni blog può diventare un operazione lunga e stressante. Con WordPress Multisite è possibile aggiornare plugin e temi con un semplice click quindi con un enorme risparmio di tempo.

Backup prima di tutto!

Forse non serve nemmeno che lo ricordi ma sicuramente una raccomandazione in più male non fa: fate sempre e comunque un backup completo del database, anche se state usando qualche plugin che automatizza questa operazione.

Abilitare la modalità Network

Per evitare spiacevoli inconvenienti o installazioni non volute WordPress di default non presenta alcun metodo di setup per abilitare la modalità Network, per attivare questa funzionalità dovremo infatti aggiungere una semplice riga di codice al nostro file di configurazione wp-config.php contenuto nella root del sito. Basterà aprire il file cercare come riferimento la riga commentata  /* Finito, interrompere le modifiche! Buon blogging. */  e aggiungere appena sopra il seguente codice:

define('WP_ALLOW_MULTISITE', true);

Configurazione della rete

Dopo aver modificato e quindi salvato il nostro file di configurazione entreremo in area amministrazione di WordPress, o faremo un refresh di pagina se ci siamo già, e vedremo apparire un’opzione aggiuntiva nel menu Strumenti chiamata Configurazione della rete (Network Setup). Se abbiamo dei plugin installati apparirà un avviso che invita a disabilitarli prima di iniziare con l’abilitazione della funzionalità Network, procediamo con la disattivazione quindi ritorniamo nella pagina di Configurazione della rete. A questo punto apparirà una pagina come questa:

network-wordpress

come potrete notare le impostazioni da configurare sono minime, basterà scegliere se il nostro Network dovrà utilizzare sottodomini o sottodirectory (attenzione che la scelta non sarà più modificabile), dargli un titolo ed inserire l’email dell’amministratore. In questo tutorial verranno utilizzati i sottodomini creati con l’opzione “wildcard subdomain” messa a disposizione in cPanel, il pannello di controllo fornito dalla maggior parte degli hosting provider. Non verrà quindi presa in considerazione l’opzione sottodirectory, tra l’altro molto più semplice e veloce da implementare.

Ok continuiamo con la nostra configurazione. Dopo aver compilato i vari campi ed aver scelto l’opzione sottodomini cliccando su Installa verremo indirizzati alla pagina di Abilitazione del Network dove in 3 semplici step verranno spiegate le modifiche necessarie per completare la configurazione. Prima di tutto facciamo un bel backup dei file wp-config.php e .htaccess…non si sa mai, quindi proseguiamo con le operazioni spiegate a video:

  1. Creiamo una sottodirectory blogs.dir nella directory wp-content
  2. Apriamo con un editor il file wp-config.php contenuto nella root del sito e aggiungiamo prima della riga commentata /* Finito, interrompere le modifiche! Buon blogging. */ il seguente codice:
    define( 'SUBDOMAIN_INSTALL', true );
    $base = '/';
    define( 'DOMAIN_CURRENT_SITE', 'tuosito.it' );
    define( 'PATH_CURRENT_SITE', '/' );
    define( 'SITE_ID_CURRENT_SITE', 1 );
    define( 'BLOG_ID_CURRENT_SITE', 1 );
  3. Apriamo con un editor il file .htaccess contenuto nella root del sito e aggiungiamo questo codice sostituendolo a quello esistente:
    RewriteEngine On
    RewriteBase /
    RewriteRule ^index\.php$ - [L]
    # uploaded files
    RewriteRule ^files/(.+) wp-includes/ms-files.php?file=$1 [L]
    RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -f [OR]
    RewriteCond %{REQUEST_FILENAME} -d
    RewriteRule ^ - [L]
    RewriteRule . index.php [L]

Completati i passaggi il Network sarà abilitato, non resterà che rifare il Login per accedere alla nostra nuova piattaforma Multisite.

Configurazione sottodomini

Pensavi di aver terminato? E invece no. Come avevo anticipato in precedenza questo tutorial prevede la creazione di sottodomini usando cPanel e le wildcard. Come penso saprai cPanel è un pannello di amministrazione fornito dagli hosting provider che ti permette di settare diverse funzionalità nel tuo spazio web. La creazione automatica dei sottodomini è molto semplice, basterà accedere al pannello e cliccare l’icona Gestione sottodomini. Nel modulo in questione andremo ad inserire un asterisco * nel campo Subdomain, dove potrai notare anche il dominio principale del sito che non andrà toccato, quindi imposteremo il percorso del nostro sito principale, generalmente public_html/ se si trova nella root.

wildcard-subdomain-cpanel

Conclusioni

Ora non resta altro che iniziare a sviluppare il nostro Network, sarà WordPress in automatico, tramite l’opzione appena  implementata con cPanel, a creare i vari sottodomini in automatico…comodo vero?
Ci risentiamo a breve con un articolo riguardante le varie impostazioni per la gestione del nostro Network appena creato.
Alla prossima!!!